Guida alla testnet di Samos

Oggi vi mostro come partecipare alla testnet di Samos. Per chi non lo sapesse, Samos è un ambizioso progetto crypto. Samos è un laboratorio e un incubatore per progetti blockchain con un forte sostegno della comunità. Si impegna a utilizzare la più avanzata tecnologia blockchain e intelligenza artificiale per incubare una vasta gamma di prodotti basati su blockchain, promuovere lo sviluppo di reti di storage crittografate di prossima generazione e il commercio distribuito.
Suona bene vero? E se vi dicessi che allo sviluppo di questa tecnologia si può partecipare e venire ricompensati per questo? Quel che vi serve è un computer e una connessione a internet. Ma entriamo meglio nel dettaglio!

Il logo di Samos
Il logo di Samos

Cosa si sta sviluppando

Samos sta sviluppando un sistema di storage distribuito, crittografato e decentralizzato. Gli attori si dividono in 2 gruppi, i provider, ovvero coloro che offriranno lo spazio di archiviazione, e i client, ovvero coloro che ne hanno bisogno, come aziende oppure anche privati. Nella testnet attualmente si sta testando la rete dei primi. Verrà fatto partire un processo che dovrà rimanere costantemente online, e il sistema caricherà file criptati nei dispositivi di archiviazione. Non sarà possibile in alcun modo vedere all’interno di questi file dal lato provider!

Requisiti minimi:

 

  • Indirizzo IP pubblico (in Italia quasi tutti gli ISP danno un IP pubblico)
  • 24×7 senza downtime (andare offline), altrimenti non si percepisce la ricompensa se si è online per meno del 97% del tempo
  • Almeno 100 GB di spazio su Hard Disk da mettere a disposizione
  • Una velocità in download di almeno 10 Mbps e 4 Mbps in upload
  • Sistema operativo Unix. Linux raccomandato
  • Prima di procedere andate sul gruppo ufficiale telegram e richiedete di voler partecipare alla testenet! Questo invece è il gruppo specifico per la testnet
  • Un proprio wallet Samos, che potete trovare QUI

Software

l’ultima versione scaricabile (aggiornata al 21/10/2018) è reperibile qui:
https://github.com/samoslab/nebula/releases/tag/nebula-provider-1.0

E’ necessario venga eseguita tramite linea di comando

Registrazione

Il prossimo passo è la registrazione. Si dovrà compilare una serie di stringhe e valori che mostro qui sotto:

  • availability: disponibilità promessa di uptime, deve essere maggiore del 97%, esempio 98%,99%,99.9%
  • billEmail: l’indirizzo email per la registrazione
  • downBandwidth: banda in download, unità in Mbps, es. 100, 20…
  • mainStoragePath: percorso di archiviazione principale
  • mainStorageVolume: dimensione del volume di archiviazione principale, unità TB o GB, ad esempio: 2 TB o 500 GB
  • upBandwidth: banda in upload, unità in Mbps, es. 100, 20…
  • walletAddress: indirizzo del wallet Samos per ricevere la ricompensa

Va eseguito nel seguente modo (esempio):
./nebula-provider register -availability 99% -billEmail youremailaddress@domain.com -downBandwidth 100 -upBandwidth 20 -walletAddress te3iJRP9XNb4hbavxt4ckjBhy9PHo5a9LM -mainStoragePath /samos -mainStorageVolume 800GB

Linea di Comando nel terminale
Linea di Comando nel terminale

Se vi restituisce:
Register failed, ping 11.22.33.44:6666 failed, You may not have a public network IP, error message:...

Significa che Samos non può connettersi alla porta del tuo provider, potrebbe essere che il router non supporti UPNP, o che tu non abbia un IP pubblico

Se avrete successo vi restuitirà:
Register success, please get verify-code email to verify bill email and backup your config file: /xxx/yyy/config.json
FATE UN BACKUP DI QUESTO FILE!

Verifica dell’Email

Andate a controllare nella vostra posta in arrivo (potrebbe anche essere nello spam) l’email con il codice di verifica e poi mandate il comando (esempio):

./nebula-provider verifyEmail -verifyCode r7fe7x68

Se avrete avuto successo, riceverete il seguente messaggio:
verifyEmail success, you can start daemon now.

Eseguire il Servizio

Il processo di registrazione è completato dopo la verifica della tua email. È possibile avviare il servizio provider eseguendo il seguente comando
./nebula-provider daemon
Su sistemi operativi di tipo Unix come Linux, si consiglia di eseguire in modalità nohup.
nohup ./nebula-provider daemon &

Controllo di stato

Ultimo passo è quello di verificare che il vostro nodo sia online, per farlo basta collegarsi al sito:

storage.samos.io

Inserite la vostra email e il vostro node id (che potete trovare nel file config.json) e se lo status risulterà ONLINE, allora avrete eseguito tutto correttamente e potrete iniziare a guadagnare i vostri Samos!

 

Nodo online visualizzato su storage.samos.io
Nodo online visualizzato su storage.samos.io

 

 

Il progetto Samos è certamente interessante, non è da escludere che le ricompense in futuro possano valere molto!

 

 

Edoardo Coen

Sono uno studente di Economia a Milano. Mi appassiona l'informatica e la tecnologia. In passato ho studiato Ingegneria, ma accortomi che quella non era la strada per me, ho deciso di cambiare, ma ho fatto tesoro di ciò che ho imparato, soprattutto nel campo dell'informatica. Mi piace sperimentare e rendere partecipi gli altri dei miei progetti, dunque ho realizzato questo sito. Spero che in qualche modo ciò che condivido possa essere di aiuto a qualcuno. Approfondisci

Questo articolo ha 3 commenti.

  1. Paky

    ciao ho seguito la tua guida ma non trovo il file config.json potresti indicarmi il percorso esatto?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.